Diario di una sclerata – 19 dicembre 2015

Ogni giorno dovremmo trovare almeno una mezz’ora per fermarci e raccontarci le cose belle che abbiamo vissuto.
 Oggi, a San Martino di Castrozza, con l’Associazione l’Ancora e il progetto Viaggiare Disabili, di cose belle ne ho vissute tante. 
Al mattino rivedere le Dolomiti, dove ho trascorso tante estati (18 per la precisione), e farle vedere a mia figlia è stato magico. Poca neve, aria fresca e frizzante. Tante foto. Poi la passeggiata per il paese. 
Nel pomeriggio vedere Andrea Chandra sciare per la prima volta. E si, pensare che mi sarebbe piaciuto aiutarla ad imparare. Ma riprendersi subito e immaginare quando sarà in grado di scendere bene da sola e potremo sciare insieme. 
 [wpvideo tEPFHssg] 
E questa sera vederla ballare, dopo che ci siamo coccolate sul lettone in camera prima di cena. 
Le signore del gruppo che alloggia in hotel possono anche continuare a dire ‘poverina ha la sclerosi multipla’. Di povero ho solo il conto in banca. Per il resto sono forse più ricca di loro che ostentano tanta salute e sicurezza. 
E domani si parte per la Repubblica Ceca. Perché anche se sono ‘sclerata’ non mi fermo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *