Eugenio: il #quotidianoaccessibile che migliora la vitao

E’ stato per caso. Ero a Firenze e stavo aspettando mio figlio che usciva dall’ambasciata americana. Erano le 8 e 30 del mattino. Faceva già caldo. Per caso ho visto dall’altra parte dell’Arno qualcosa che somigliava a un bar. C’erano dei tavolini e delle persone sedute. E alberi, ombra e alberi.

E così io e il mio fedelissimo Triride abbiamo fatto il giro, passato il ponte, girato a destra e siamo arrivati a questo bar. C’era un’area riservata a soci, dove i cani non erano ammessi, e c’erano alcune persone che la stavano pulendo. Così ho deciso di mettermi a un tavolino prima di questa area. Nel tavolino a fianco c’erano due signori, due uomini con spiccato accento fiorentino, in due potevano arrivare a 170 anni circa. E aspetto. Ero sicura che sarebbe arrivato qualcuno a chiedermi cosa volevo, invece non arrivava nessuno.
Fino a quando Eugenio non si è alzato e mi ha chiesto cosa desideravo. Io ero stupita, ma anche dolcemente divertita. Mi stava aiutando, lui che aveva si e no 80 anni. Mi ha chiesto come preferivo la brioche, me ne ha portate due per scegliere, mi ha portato il latte. E quando ho chiesto quando dovevo dargli per pagare, ha fatto un gesto deciso con la mano. “Si figuri” mi ha detto “una signora come lei, ospite a Firenze. La colazione gliela offro io così potrà parlare bene della nostra città.” Ho provato a insistere, ma non ci sono riuscita.
Il #quotidianoaccessibile è anche questo. Sapere che troverai persone disposte a darti una mano, non perché sei in sedia a rotelle, ma perché vuole tenere alto il nome della sua città. Eugenio è nato e cresciuto a Firenze. Morirà a Firenze. Ed è un uomo che non si lascia convincere nel fare cose in cui non crede. Lui è l’esempio di come sono ancora alcuni uomini e donne italiani. Lui è un uomo accessibile. Spero di trovare altri Eugenio nei miei viaggi, perché quando incontri persone come lui, anche l’attesa con 28 gradi alle 8 e 30 del mattino diventa più leggera.

6 thoughts on “Eugenio: il #quotidianoaccessibile che migliora la vitao”

  1. Questo Eugenio è un vero homo,come ora non ce ne sono più…anzi spero che ce ne siano tanti e che sono solo io stata sfortunata a non incontrarli…i love Eugenio!

  2. Mi hai emozionato. Del resto il significato del nome non mente…
    Bravo Eugenio. Sapere che ci sono persone così, fa bene.
    Ti auguro di incontrare tanti altri Eugenio nel tuo viaggio nel mondo 🙂

Rispondi a Danila Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *